Grandissima commozione per l’ultimo saluto a Giuseppe Perrino, morto per un malore durante una partita di calcio nei giorni scorsi. Anche Giuseppe lascia questo mondo nonostante la sua giovane età un po’ come successo al suo fratello minore Rocco un paio d’anni fa. Proprio a lui era dedicato quel torneo a cui “Peppe” stava partecipando. Amici e familiari lo hanno “accompagnato” in chiesa con le maglie delle squadre in cui ha militato da giovane promessa calcistica. Tutta Poggiomarino si è stretta intorno alla famiglia, funestata dopo pochi anni dalla morte dell’altro figlio. In tanti hanno manifestato la loro vicinanza, indossando anche magliette che raffiguravano i due fratelli insieme.

Ad officiare il rito funebre un commosso Don Aldo Andria, che si è soffermato a lungo durante l’omelia al fatto che Giuseppe non sarà solo perché ritroverà suo fratello Rocco. Profonda, naturalmente, la commozione dei genitori e di tutti i familiari, in una chiesa che non è riuscita a contenere tutti per le norme Anti Covid. Lasciando quindi fuori tante persone che hanno comunque seguito la funzione religiosa.

Alla fine della funzione uno degli amici ha voluto ricordare Giuseppe con un breve ma toccante pensiero. Poi gli applausi hanno accompagnato Giuseppe e la sua famiglia, insieme al volo dei palloncini bianchi. I familiari hanno chiesto non fiori ma una donazione all’Associazione “In Volo” di cui Giuseppe era socio fondatore. «L’intero ricavato sarà devoluto ad un progetto che svilupperemo insieme alla famiglia e gli amici più stretti. Non c’è nulla che possa riportarlo tra noi, ma sicuramente ci sarà qualcosa per non farlo dimenticare mai. Grazie a chi vorrà contribuire». Ha scritto in un post la presidente Licia Bifulco, è possibile effettuare un bonifico ordinario (no istantaneo) al seguente IBAN: IT80C3253203200006571307395 causale: in memoria di Giuseppe Perrino.