Un medico nonostante fosse affetto da Covid continuava a svolgere la il suo incarico di medico di base. La Procura della Repubblica di Benevento ha disposto il sequestro degli studi dove il sanitario esercitava. Una a Telese Terme ed un altro a Paupisi, inoltre lo ha indagato per diffusione di epidemia, ed i suoi assistiti sono invitati dall’Azienda sanitaria a scegliersi dei medici in sostituzione.

La contestazione fatta al sanitario riguarda un periodo che va dal maggio 2021 fino allo scorso 11 giugno, poi sono scattati i provvedimenti di sequestro disposti dal procuratore della Repubblica Aldo Policastro e dal sostituto procuratore della Repubblica Patrizia Filomena Rosa che hano coordinato le indagini condotte dai carabinieri. I magistrati contestando al sanitario R. E. M. di 60 anni, residente appunto a Telese Terme, che nonostante fosse consapevole di essere positivo al covid ha continuato a svolgere la sua attività di medico del servizio sanitario nazionale nei due studi. Pertanto nell’ambito della sua attività ha ricevuto e visitato un numero indefinito di pazienti esponendoli al rischio concreto di contagio.