Morto a venti anni. Seid Visin trovato senza vita all’interno della sua abitazione a Nocera Inferiore. Era una giovane promessa del calcio etiope. Trasferitosi in Italia da bambino, ha vissuto appunto Nocera Inferiore, la città dei suoi genitori adottivi, per poi trasferirsi a Milano e cercare di sfondare nel grande calcio. Prima del 2016-2017, il suo ultimo anno di attività a livello agonistico, Seid ha infatti vestito le maglie di Milan e Benevento, mettendosi in mostra nei settori giovanili dei due club. In ritiro, in quel periodo, condivideva la stanza con il quasi coetaneo Donnarumma.

La voglia di tornare a casa l’ha riportato a Benevento nel 2016, prima che Seid dicesse definitivamente addio al calcio professionistico per tornare a divertirsi in una squadra di calcio a cinque, l’Atletico Vitalica. Proprio il club campano ha salutato Seid con un post sui canali social della squadra. Ad ucciderlo probabilmente un arresto cardiaco improvviso. Un altro dramma nel calcio campano dopo quanto accaduto pochi giorni fa a Poggiomarino. Giuseppe Perrino, ex Parma, ha perso la vita in campo nel memorial dedicato al fratello defunto.