“Bisogna fare i bravi altrimenti le maestre ti fanno sedere sulla ‘sedia camomilla’ e ci resti fino a quando non ti calmi”. ‘La sedia camomilla’ – secondo la ricostruzione degli inquirenti della procura di Torre Annunziata pubblicata oggi dal quotidiano Metropolis – era la punizione riservata ai bambini piu’ irrequieti da due maestre di una scuola di un centro del Napoletano. E sulla sedia della vergogna – ricostruisce il quotidiano – i bambini di appena cinque anni, ma anche meno, non erano soltanto costretti a stare seduti, ma addirittura erano bloccati con del nastro adesivo intorno alle mani, con il viso rivolto verso una parete.

La vicenda è portata alla luce da due mamme che hanno iniziato a notare comportamenti inconsueti nei loro figli (disturbi del sonno e incontinenza) presentando denuncia. Una delle due maestre ha chiesto il patteggiamento.