Ha lanciato tre bombe carta verso l’abitazione dell’ex compagna e del fratello di lei perche’ non riusciva ad accettare la fine della relazione, voluta dalla donna proprio a causa del suo comportamento violento. Protagonista un 41enne di Carinaro, arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari. I militari della stazione di Teverola sono intervenuti in seguito alla denuncia della vittima. Intimorita perche’ l’ex aveva lanciato due bombe carta verso la sua abitazione e una terza nel cortile di casa del fratello, senza provocare danni.

I carabinieri hanno presto individuato il 41enne, e lo hanno fermato dopo un breve inseguimento. Da accertamenti piu’ approfonditi, e’ poi emerso che l’atto compiuto dal 41enne era solo l’ultimo di una serie di condotte violente e persecutorie poste in essere verso l’ex compagna. I fatti anche prima che lei decidesse di porre fine alla relazione.