“Denise Pipitone e’ viva, ed anzi ha una figlia”. Lo “scoop” arriva in diretta tv, durante il programma di Rai1 Storie Italiane. A parlare non e’ un mitomane ma una persona che dovrebbe essere “informata sui fatti”. L’ex Pm di Marsala Maria Angioni, oggi giudice del lavoro a Sassari, che condusse l’inchiesta sulla scomparsa della bimba, rapita il primo settembre del 2004 davanti alla sua abitazione di Mazara del Vallo. Il magistrato, diventata ormai ospite fissa di programmi televisivi e talk show, dopo avere denunciato a 17 anni di distanza errori, depistaggi e collusioni nelle indagini da parte degli investigatori, oggi tira fuori l’ennesimo colpo di scena con una dichiarazione a sorpresa: “Ho la certezza che Denise Pipitone sia viva e l’ho individuata. Questa persona e’ ormai una donna e ha anche una figlia”.

L’ex Pm dice di avere trovato Denise “con l’aiuto di una persona, in un contesto internazionale”, sostenendo di avere svolto il ruolo di “battitore” libero nelle indagini e di avere gia’ informato la Procura di Marsala e l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, la mamma di Denise, e di Piero Pulizzi, il papa’ naturale della bimba. Dichiarazioni che non mancano di suscitare sconcerto, incredulita’ e anche un certo imbarazzo. Il procuratore di Marsala Vincenzo Pantaleo, che su questa vicenda ha sempre mantenuto uno stretto riserbo dopo la riapertura dell’inchiesta avvenuta un mese fa, oppone ancora una volta un secco “no comment” alle domande dei giornalisti. Parla invece l’avvocato Giacomo Frazzitta, che insieme a Piera Maggio esprime tutto il suo disappunto per l’ennesima “rivelazione” che rischia di compromettere le indagini.