I militari della Stazione Carabinieri forestale di Marigliano insieme ai Carabinieri dalla locale Stazione territoriale si sono finti clienti del locale per evitare di essere scoperti. Così hanno tratto in arresto il titolare dell’attività in pieno centro di Marigliano per furto aggravato di energia elettrica. Il controllo dei militari inizialmente mirato al rispetto della normativa in materia agroalimentare si è spostato sul contatore. Visto che nonostante la pizzeria fosse in piena attività, segnalava un consumo ridotto di energia.

Il proprietario, alla fine, ha consegnato un telecomando che azionato all’occorrenza rallentava i consumi. Il titolare è finito in arresto in attesa della direttissima di questa mattina. Il furto, così come calcolato dai tecnici enel, ammonta ad una cifra di 46mila euro.