Ancora un minore violentemente picchiato e ferito. Succede a Sant’Anastasia. I fatti in Via Ponte di Ferro, così come ha raccontato anche il sindaco Carmine Esposito. Un sedicenne è finito nella morsa dei violenti ed ha riportato profonde lesioni al volto ed alla testa. Tant’è che l’ospedale di Nola ha disposto il trasferimento al più attrezzato Cardarelli di Napoli. Il giovane non è in pericolo di vita ma la prognosi sarà lunga. Il sindaco ha espresso la sua rabbia e annuncia azioni: “Nella nostra Comunità si è verificato l’altro ieri a ponte di ferro un nuovo episodio di violenza tra giovanissimi con un giovane ferito in modo serio finito in ospedale”.

E ancora: “Mi adopererò mettendo in campo azioni pesanti per stroncare queste assurde violenze. Non ci sono giustificazioni per questi atti vili ed incivili. I genitori devono sentire la responsabilità e l’interesse svolgendo il ruolo che gli spetta, di capire ed esercitare il loro dovere di educare ed indirizzare i comportamenti dei figli. Non è facile ma neanche più sopportabile subire tutto questo”.