Sul motorino anche in tre o quattro. A Napoli, nel rione Sanita’, i motociclisti indisciplinati sono finiti nel mirino dei Carabinieri. Alla fine si sono contate centinaia di sanzioni e oltre 60 veicoli sequestrati. I militari Motociclisti del Nucleo Radiomobile di Napoli insieme a quelli della Stazione Stella, nell’ambito di un servizio disposto dal comando provinciale di Napoli destinato al contrasto della guida senza casco protettivo e copertura assicurativa, stanno setacciando le strade del rione Sanita’, invitando i cittadini indisciplinati a un comportamento piu’ responsabile.

I militari, nell’ultima settimana, hanno controllato 121 motocicli. Ben 204 le contravvenzioni elevate in base al Codice della strada; di queste 53 per mancato utilizzo del casco protettivo e 15 nei confronti di minorenni. Sono 70 i motocicli sequestrati perche’ senza la copertura assicurativa e 66 gli scooter sottoposti a fermo amministrativo per guida senza patente, guida senza casco protettivo e guida senza targa. I militari hanno poi confiscato 6 scooter.

I mezzi circolavano nonostante fossero gia’ sottoposti a sequestro amministrativo. Particolare attenzione e’ stata prestata a coloro che circolavano a bordo di motocicli in numero superiore a quanto consentito. In alcune circostanze sono state controllate anche 4 persone su un ciclomotore omologato per il solo conducente. Durante le operazioni, i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno trovato e sequestrato due motocicli, risultati oggetto di furto i giorni 1 e 9 giugno scorsi.

I veicoli erano nascosti da un drappo rosso, ornamento di una nicchia votiva installata in vico San severo a Capodimonte, quartiere Stella. Il drappo copriva l’ingresso di un piccolo tunnel ricavato all’interno di una parete di tufo I mezzi saranno restituiti ai legittimi proprietari. I controlli continueranno anche i prossimi giorni.