Tutta Italia sarà bianca dal 21 del mese ad eccezione della Valle D’Aosta, ma una settimana prima – ovvero il 14 giugno – alcune regioni potrebbero già avere i numeri a posto per entrare in zona bianca. Per poter ottenere il via libera dal monitoraggio settimanale dovranno stare sotto i 50 casi. Ad oggi, considerando l’andamento dei dati, potrebbero avere le carte in regola per essere dichiarate “bianche” il Lazio, la Puglia, la provincia di Trento, l’Emilia Romagna, il Piemonte e la Lombardia.

La principale novità per le regioni in zona bianca è la fine del coprifuoco che da qualche giorno è spostato a mezzanotte. Abolito e quindi ci si potrà spostare anche tra regioni oltre la fascia oraria 24-5. Inoltre per questi territori riaperture e regole diverse per i ristoranti che potranno ospitare al chiuso tavoli da sei persone mentre all’aperto non ci sarà nessun limite.  Restano le regole del distanziamento di un metro e l’uso delle mascherine e dei dispositivi di protezione.