Nonostante fosse già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per atti persecutori, lesioni e danneggiamento nei confronti dell’ex compagna commessi 2 anni fa, si è ripetuto dando fuoco all’auto della donna. Per questo motivo nei confronti di N.G., 47 anni, la Corte d’Appello di Napoli, su richiesta della Procura generale, ha emesso un’ordinanza di sostituzione di misura cautelare applicativa della custodia in carcere.

I Carabinieri della stazione di Marcianise hanno eseguito il provvedimento portando l’uomo nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.