“In relazione all’intervallo tra la prima e la seconda dose di vaccino Pfizer e Moderna che da nuove indicazioni del ministero va somministrata ‘entro i 42 giorni'” le Asl dovranno “prevedere l’intervallo di tempo tra prima e seconda dose a 30 giorni. Dunque in ragione del nuovo programma di consegne comunicato dalla Struttura Commissariale”. Lo rende noto l’Unita’ di crisi della Regione Campania.

“I cittadini che da domani riceveranno la prima dose saranno convocati dopo 30 giorni per il richiamo. Mentre quelli gia’ vaccinati ad oggi saranno convocati entro i 21 giorni (Pfizer) o 28 giorni (Moderna) e comunque non oltre il 30 giorno”.