Dramma a Serino per la morte del 48enne G.P. L’uomo è stato ritrovato riverso a terra nel centro abitato di Serino. A chiamare i soccorsi sono stati i passanti che hanno notato l’uomo privo di sensi. L’ambulanza del 118 lo ha trasportato in ospedale, ma qui l’uomo è morto dopo poche ore. Inizialmente si pensava a un malore. Da un primo esame invece sono state evidenziate delle ferite sul corpo, per questo motivo la salma è stata sequestrata e il magistrato di turno ha disposto l’autopsia. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Solofra coordinati dal capitano Gianfranco Iannelli, insieme ai colleghi della stazione di Serino con il comandante Massimo Grimaldi.

I militari stanno cercando di ricostruire la vicenda. Due le ipotesi al vaglio: la prima è quella di una caduta dovuta a un malore improvviso (le ferite possono essere compatibili con una caduta), l’altra è quella di una aggressione subita dall’uomo. Ed è per questo che l’esame autoptico potrà chiarire il giallo della morte del 48enne che lascia moglie e tre figli.