Una donna di 40 anni e la figlia di 12 sono trovate morte impiccate nella loro casa di campagna. Vicina al santuario del Letto Santo, a Santo Stefano di Camastra, nel messinese. A scoprire i corpi nella serata di sabato sarebbe stato il marito della donna, padre della ragazzina. I carabinieri, che indagano sul fatto, ipotizzano un omicidio suicidio. La Procura di Patti, guidata da Angelo Vittorio Cavallo, ha aperto un’inchiesta sull’accaduto. Sul posto il magistrato di turno e i Carabinieri che conducono l’indagine. Il marito della donna trovata impiccata, è sentito in queste ore dagli inquirenti. Al momento non si esclude l’omicidio-suicidio, ma si valutano anche altre ipotesi.

Si trovavano nella casa di campagna, nei pressi di un Santuario nella periferia di Santo Stefano di Camastra (Messina), la madre e la figlia adolescente trovate impiccate questa sera dal marito. La famiglia abitava in centro a Santo Stefano di Camastra ma aveva una villetta anche in campagna. L’allarme è stato lanciato proprio dal marito della donna che non aveva notizie della moglie e della figlia. Andando nella casa in campagna le ha trovate senza vita, impiccate.