Home Articoli in Evidenza Tanica di benzina sul bancone bar per costringere a pagare pizzo: due...

Tanica di benzina sul bancone bar per costringere a pagare pizzo: due arresti nel Vesuviano

Una tanica di benzina sul bancone del suo bar per ”convincerlo” a cedere alle richieste estorsive. Ma l’imprenditore non ha ceduto e ora ha visto assicurati alla giustizia i presunti autori dell’intimidazione. E’ accaduto a Torre del Greco (Napoli) dove i carabinieri della sezione operativa della locale compagnia hanno arrestato, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, due pregiudicati, Danilo Leone, 35 anni, e Massimo Sarpone, 46 anni: sono ritenuti gravemente indiziati di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di un imprenditore locale.

Le indagini hanno infatti permesso di ricostruire la minaccia estorsiva, avvenuta il 14 luglio scorso, giorno in cui gli arrestati avrebbero minacciato i dipendenti di un bar della citta’ vesuviana lasciando una tanica di benzina sul bancone per indurre l’imprenditore a pagare una quota estorsiva. I due sono attualmente detenuti in carcere in attesa di giudizio.

Exit mobile version