Non rispondeva al telefono né al citofono e naturalmente non apriva la porta a nessuno. Tanto è bastato a destare sospetti e paura a Poggiomarino, dove una donna si è impiccata nella sua abitazione di Viale Manzoni. I fatti intorno alle 18, quando è scattato l’allarme da parte di familiari ed amici. Sono arrivati i vigili del fuoco, hanno aperto la porta e si sono ritrovati davanti l’agghiacciante scena. La vittima è una donna di 45 anni dell’Europa dell’Est e che da anni viveva a Poggiomarino. Da chiarire le cause del gesto estremo.

Sul posto i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Angelo Cardone. Sono loro ad indagare sull’accaduto, confermando il gesto estremo. Inutile infatti l’intervento del 118 con i medici che hanno potuto solo accertare il decesso. Ancora una vittima di un momento buio per l’umanità e che in alcune circostanze acuisce la disperazione.