Home Notizie “Se son rose fioriranno”: promesso sposo di Varese si dà alla fuga...

“Se son rose fioriranno”: promesso sposo di Varese si dà alla fuga lasciando tutti sulle spine

“Dopo i confetti escono i difetti” cita il noto proverbio, ma l’eccezione è sempre dietro l’angolo.

  E’ scomparso da Busto Arsizio (Varese) lo scorso 25 aprile, Riccardo Giuliani, la cui auto è stata trovata ieri a Como, con all’interno il suo portafogli e il suo giubbotto. La denuncia della famiglia, presentata ai carabinieri di Legnano dove risiedono i genitori del 35 enne, ha dato il via alle indagini circa la sua scomparsa.

 Un fulmine a ciel sereno, visto che il prossimo 29 maggio, il giovane Giuliani avrebbe dovuto convolare a nozze con la sua fidanzata Apryl. Stando al racconto dei suoi genitori e futura consorte, il promesso sposo è uscito di casa il giorno prima del pranzo di prove delle nozze, senza lasciare nessun messaggio o motivazione alcuna.

“Mi basta sapere che stia bene, qualsiasi cosa possa aver fatto non importa, lo amo e conosco i suoi pregi e i suoi difetti, aspetto una sua telefonata- ha spiegato la giovane di origini filippine Apryl, da sei anni fidanzata con Giuliani. Sabato ci siamo sentiti via sms. Io ero impegnata nelle ultime prove dell’abito, lui doveva lavorare. La sera – ha aggiunto – quando gli ho scritto, mi ha detto che era impegnato in una videochiamata, così gli ho chiesto di scrivermi quando fosse andato a dormire. Cosa che non ha fatto. La mattina gli ho scritto chiedendo perché non avesse risposto. Ha ricevuto il messaggio ma non lo ha letto. Lo aspettavo verso le 12 per andare al ristorante, poi mi ha chiamato sua madre per chiedere notizie e mi sono preoccupata”.

Intanto non si hanno ancora notizie circa la fuga del futuro “presunto” coniuge dal 25 aprile scorso. Unica sua traccia: l’auto abbandonata con all’interno i documenti ed effetti personali. Si spera in un momentaneo stato confusionale o in un prematuro pentimento.

 

 

 

 

 

Exit mobile version