Ciro Nappo, centralinista non vedente da circa 30 anni lavora al Comune di San Giuseppe Vesuviano. In una lunga lettera mandata persino al Presidente Sergio Mattarella, ai giornali e alle autorità competenti punta il dito contro il sindaco Vincenzo Catapano ed il segretario Martino. Li accusa apertamente di vessarlo in maniera preordinata e continuata. «Non posso mettere i piedi fuori dal mio centralino posto in un box sgabuzzino per prendere una boccata d’aria che sono sistematicamente redarguito dal sindaco e dal segretario comunale»

«Non hanno alcuna considerazione per il mio stato di non vedente. Non ho un bagno per disabili e per fare i miei bisogni devo recarmi al secondo piano con non pochi rischi per la mia incolumità. Oltre ai gravi disagi personali», afferma Ciro. La vicenda si preannuncia spinosa e si attendono sviluppi clamorosi. I vertici nazionali e regionali dell’Unione Italiana Ciechi si sono già schierati al fianco di Nappo.