Dalle prime ore di questa mattina, personale della Polizia Postale di Napoli, del commissariato di Torre del Greco e della Sezione di Polizia Giudiziaria presso il Tribunale di Torre Annunziata stanno eseguendo delle custodie cautelari in carcere emesse dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata, nei confronti di 7 persone, dedite al phishing bancario i cui proventi venivano monetizzati presso sportelli Atm. Gli agenti hanno proceduto al sequestro preventivo anche di 97 mila euro, che sarebbe il totale delle somme di denaro introitate dai presunti autori della truffa. Al momento l’attenzione è focalizzata su 92 frodi.

Le vittime erano contattate con comunicazioni che sembravano arrivare dalla propria banca e con le quali venivano invitati ad accedere al proprio conto on line. In altri casi le vittime, dopo aver ricevuto un sms, venivano contattate telefonicamente da falsi operatori bancari. Una volta ottenute le credenziali di accesso poi prelevavano dai conti il denaro. La organizzazione si muoveva da Torre del  Greco.