Un operaio e’ rimasto gravemente ferito in un incidente sul lavoro, accaduto nel primo pomeriggio di oggi, al porto di Salerno. Da quanto si apprende da fonti investigative, l’uomo è rimasto investito da una macchina operatrice. Trasportato all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno dai sanitari del 118, e’ ricoverato in prognosi riservata. Sono in corso accertamenti sulla dinamica da parte della polizia di frontiera e della capitaneria di porto, cui sono affidate le indagini.

“L’ennesimo incidente al porto di Salerno e’ lo specchio dei tempi che viviamo. Tutti in prima linea a rivendicare interventi in tal senso e poi tutti inermi davanti a questi episodi. A chiarire responsabilita’ e dinamica ci penseranno le forze dell’ordine, ma ai sindacati i devono tornare a fare il sindacato. Basta passerelle con istituzioni sordi e assenti agli appelli che lanciamo da mesi”. Cosi’ Gigi Vicinanza, componente della segreteria nazionale della Cisal Metalmeccanici. “Lo scalo portuale e’ una polveriera. Tutti lo sanno, ma nessuno fa nulla. Ora preghiamo per il ragazzo vittima di questo incidente. Ma ora serve responsabilita’. Il prefetto si dimetta se non e’ in grado di gestire l’emergenza sicurezza sui luoghi di lavoro che, dopo il Covid, e’ la piu’ importante sul nostro territorio”.