Carenze igienico-sanitarie, chiuso dai nas caseificio cilentano. I militari del nucleo antisofisticazione, coadiuvati da personale Asl, hanno effettuato delle verifiche all’interno di un azienda di produzione casearia. Nel corso delle quali sono emerse diverse carenze strutturale ed igieniche. Tanto da spingere i carabinieri ad ordinarne la chiusura. Il titolare della struttura è segnalato all’Autorità Sanitaria per i provvedimenti di competenza.

L’ispezione è avvenuta all’interno di un enorme caseificio di circa 220 metri quadri di superficie: i carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Salerno hanno riscontrato all’interno “gravi carenze igienico-sanitarie”, ed in particolare locali sporchi dove si producevano mozzarella, formaggi ed altri latticini che potevano essere potenzialmente pericolosi per la salute degli acquirenti.