Domani a Terzigno presso il Campo Polivalente “Falcone e Borsellino”, sito in Viale dei Pini, sarà inaugurato il Centro Vaccinazione. La struttura è resa operativa grazie agli sforzi profusi dal Sindaco del Comune di Terzigno Francesco Ranieri, dai Consiglieri Serafino Ambrosio e Angela Miranda, e dall’Assessore alle Politiche Sanitarie Giuseppe Caputo, i quali, con grande senso civico e un forte rispetto del diritto alla salute dei cittadini, hanno sin da subito attivato una sinergia istituzionale, coinvolgendo l’ASL Napoli 3 Sud e l’Esercito Italiano, che a loro volta hanno garantito sin da subito il massimo supporto affinché nel capoluogo vesuviano sorgesse un nuovo hub vaccinale, che va ad accrescere il numero di quelli presenti nella provincia di Napoli.

Il sindaco

“Risultato importante per il nostro territorio – afferma l’Avv. Francesco Ranieri, Sindaco di Terzigno – raggiunto con enormi sacrifici e l’impegno quotidiano del consigliere Serafino Ambrosio e l’assessore Giuseppe Caputo. Hub vaccinale rappresenta una speranza dopo un anno di terrore. Contribuire a sconfiggere il virus è per noi fondamentale. Sarà nostro compito incentivare tutti affinché possa raggiungersi nel minor tempo possibile l’immunità di gregge”.

Stiamo combattendo per vincere questa sfida contro questo maledetto virus – aggiunge Serafino Ambrosio, Consigliere Comunale di Terzigno – ma sappiamo che la strada è ancora lunga da percorrere, per cui non bisogna abbassare la guardia. Il vaccino ci permetterà di uscire da questo incubo, ma dobbiamo continuare a combattere e a seguire scrupolosamente determinate regole. La nostra battaglia viaggia su tre binari: vaccini da somministrare, regole da rispettare e rilancio dell’economia da sostenere. Dobbiamo essere concentrati e serve una comunità unita per sconfiggere un unico vero nemico, ovvero il Covid-19”.

“Garantire centinaia di vaccini al giorno nel nuovo hub della zona vesuviana – conclude Giuseppe Caputo, Assessore alle Politiche Sanitarie del Comune di Terzigno  –  è un’opportunità in più per tutti i cittadini e rappresenta un’altra spinta importante al completamento della campagna vaccinale, unico strumento in grado di farci gradualmente uscire dall’emergenza sanitaria, nonché sociale ed economica. Desidero ringraziare  l’Asl Napoli 3 Sud e l’Esercito Italiano che per i prossimi mesi saranno impegnati in questa nuova sfida e senza il cui prezioso ed encomiabile supporto non sarebbe stato possibile inaugurare questo centro”.