Torna a calare leggermente, dopo tre settimane di aumento, l’indice Rt in Italia. Nell’ultima settimana di monitoraggio si attesta a 0,86, contro lo 0,89 della scorsa settimana. È quanto emerge dalla riunione della cabina di regia ministero-Iss-Regioni per la valutazione dei dati. Anche l’incidenza risulta in calo, tornata sotto quota 100 casi per centomila abitanti per la prima volta dallo scorso ottobre. La Campania è 0.82 e resta in Giallo.

L’incidenza, calcolata nella settimana 7-13 maggio, si assesta a 96 casi per centomila abitanti. Questo il dettaglio dell’Rt delle singole regioni, con l’intervallo di confidenza (il dato minimo è quello utilizzato per il cambio di colori se superiore a 1). Abruzzo 0.95 (0.88-1-03), Basilicata 0.97 (0.82-1.15), Calabria 0.94 (0.82-1-03), Campania 0.82 (0.8-0.84), Emilia Romagna 0.93 (0.89-0.96), FVG 0.72 (0.67-0.77), Lazio 0.88 (0.85-0.91), Liguria 0.85 (0.8-0.9), Lombardia 0.86 (0.84-0.88), Marche 0.95 (0.85-1.05), Molise 1.08 (0.68-1.56), Piemonte 0.93 (0.89-0.96), Provincia Bolzano 0.9 (0.7-0.9), Provincia Trento 0.92 (0.82-1.04), Puglia 0.92 (0.88-0.95), Sardegna 0.7 (0.65-0.75); Sicilia 0.83 (0.8-0.86), Toscana 0.89 (0.86-0.92), Umbria 1.03 (0.94-1.12), Val d’Aosta 0.98 (0.87-1.1), Veneto 0.88 (0.85-0.92).