Nella serata di sabato, durante i controlli concordati con la Prefettura e con la Questura presso gli chalet di Mergellina, motociclisti della Polizia Locale, nel fermare due persone alla guida di un ciclomotore senza casco e che procedeva nel senso contrario a quello di marcia, sono stati prima aggrediti a colpi di casco dai trasgressori e poi circondati da un gruppo di persone che volevano impedirne il fermo. Gli agenti sono riusciti ad arrestare il principale responsabile dell’accaduto e nelle prossime ore procederanno a denunciare le altre persone che sono state già identificate.

«Cambiano le zone della Città ma non cambiano i rischi ai quali i nostri agenti sono esposti durante la propria attività ordinaria.Un semplice fermo per guida senza casco che dovrebbe incontrare esclusivamente volti mortificati per la trasgressione diventano invece problemi di ordine pubblico.

Per un controllo reale del territorio servono molti più agenti e l’impegno sinergico di tutte le forze dell’ordine. La presenza dello stato deve essere capillare in tutti i territori e in ogni fascia oraria. Bisogna preservare gli attuali livelli occupazionali e prevedere l’assunzione solo a Napoli di almeno mille agenti. È un tema Nazionale e servono azioni concrete e immediate del governo». È il commento dell’assessore alla Polizia locale Alessandra Clemente.