Taglieggiavano minorenni, nei guai marito e moglie. Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, i carabinieri della Stazione di Grottaminarda hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Grottaminarda. Provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Benevento, nei confronti di due coniugi. Si tratta di un 44enne e una 38enne, entrambi residenti nel comune di San Nicola Baronia. Raggiunti quindi da gravi indizi di colpevolezza. Sono ritenuti responsabili di estorsione, tentata e consumata, in concorso. Tutto ai danni di tre minorenni residenti a Grottaminarda.

L’attività di indagine è partita dalle denunce sporte dai genitori delle vittime (tutte minorenni) per episodi commessi nel mese di giugno 2020 nella villa comunale di Grottaminarda. In pratica, la coppia obbligava i ragazzini, dietro minacce nei loro confronti e ritorsioni contro le famiglie, a farsi consegnare del danaro.