I carabinieri di Solofra, su delega della compagnia di Cassano d’Adda, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Milano, nei confronti di una coppia (lui 60enne, lei 59enne) con contestuale obbligo di dimora nel comune di residenza per un 36enne, tutti originari della Campania, indagati per importazione aggravata e continuata di sostanze stupefacenti.

L’indagine, condotta dai carabinieri di Cassano d’Adda e coordinata dalla Procura di Milano, trae origine dal controllo effettuato il 15 dicembre 2020 a Vignate dai militari della stazione di Melzo nei confronti dei tre indagati, sorpresi in circostanze definite «ambigue». i tre stavano infatti tentando di disfarsi in un terreno agricolo di mangime per animali occultato in una cassa in legno preveniente da Malaga, ritirata personalmente dagli stessi da un’azienda di spedizioni internazionali con sede a Vignate, ove era in fermo deposito.