Derubavano i passeggeri e i passanti della ferrovia Circumvesuviana di Napoli, a Porta Nolana. La loro tecnica era sempre la stessa. Mentre uno distraeva la vittima, i complici cercavano di sfilargli il telefonino dalle tasche, grazie all’utilizzo di una lunga pinza metallica.  Con l’accusa di tentato borseggio aggravato, gli agenti della Polfer di Napoli Centrale hanno notificato ai tre uomini, un cinquantenne e due quarantenni (questi ultimi già sottoposti all’obbligo di firma), tre obblighi di dimora emessi dal gip di Napoli.

Le indagini sono partite dopo che i tre ladri furono arrestati a dicembre. Dopo questo episodio, la Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale, anche grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza della stazione, ha accertato che i tre erano in attività già da tempo in quella zona e con la stessa tecnica. Le vittime erano quasi sempre persone anziane.