«La canzone del neomelodico Daniele De Martino dal titolo molto esplicativo Si’ nu pentito segna l’ennesima pagina vergognosa realizzata da alcuni artisti che inneggiano alla mentalità camorrista dei clan esaltandone i codici criminali». È quanto afferma il consigliere regionale di «Europa Verde» Francesco Borrelli.

«Più che espliciti i messaggi lanciati, che indicano come “infame” chi collabora con le forze dell’ordine e minacciano anche ritorsioni nei confronti di chi ha fatto i nomi dei complici», aggiunge Borrelli. «Proseguiremo nel portare avanti la proposta di legge di iniziativa regionale per introdurre il reato di apologia della mafia e della camorra», conclude il consigliere regionale.