Notizia terribile arrivata in giornata per il calcio campano. Pippo Viscido, 32 anni, ieri pomeriggio si è tolto la vita nella sua casa a Battipaglia. A riportarlo diverse testate giornalistiche irpine in virtù dei trascorsi proprio con la maglia dell’Avellino tra Serie D e C2. Il trentunenne centrocampista lascia moglie e due figli, si indaga sulle motivazioni di quello che al momento risulta essere un suicidio. Calciatore apprezzato e stimato in Campania e non solo, nel corso della sua lunga carriera tra Serie C, D e calcio minore ha indossato le maglie di Avellino, Cavese, Campobasso, Potenza, Chieti, Pomigliano, Battipagliese, Savoia, Licata, Vis Ariano, Virtus Avellino, Sorrento, Palmese, Leonfortese e Salernum Baronissi.

Rimasto legato soprattutto ai lupi e alle zebrette, carattere combattivo in campo e uomo genuino fuori. La notizia della sua dipartita accolta naturalmente con grande tristezza e sgomento, la nostra redazione si associa al dolore della famiglia per la gravissima perdita.