A tre anni ha ingerito una pila a bottone mentre giocava. Ma i medici dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino sono riusciti a salvarla. Evitando persino l’operazione ed estraendo il corpo estraneo con una sonda. La piccola di Mercogliano resta ricoverata in osservazione ma non è in pericolo di vita. La paziente a casa ha accusato prima forti colpi di tosse, poi qualche linea di febbre, infine vomito. Poi la corsa in ospedale, dove i medici hanno trovato l’oggetto nell’esofago. Portata del reparto di gastroenterologia, l’hanno sottoposta ad anestesia e poi sono iniziate le manovre per espellere della pila.

Come spiega Fanpage, grazie alla sonda la piccola non si è praticamente accorta di nulla. Al risveglio, è stata sottoposta a tutti gli esami di rito, che hanno evidenziato come stia benissimo. Si trova ora ricoverata a scopo precauzionale sotto monitoraggio medico nel reparto di pediatria del San Giuseppe Moscati di Avellino.