Lo hanno portato in piena campagna e legato ad un albero con una corda. È successo a Palma Campania ad un asino nel cuore della notte. Come racconta Il Mattino lo hanno trovato i volontari del Wwf che vanno a stanare i fonofili, cioè i richiami illegali per gli uccelli che usano i cacciatori di frodo. «Gli ambientalisti si sono imbattuti nell’asino, taglia media e colore marrone, ed hanno allertato gli agenti di polizia locale». Poi l’intervento dell’Asl e dei veterinari, ma l’animale era sprovvisto del microchip.

Adesso c’è da capire se l’asino sia effettivamente abbondonato o smarrito. E così chi l’ha ritrovato ha deciso di legarlo per evitare che si allontanasse ulteriormente. Al momento l’animale è affidato ad un contadino che lo curerà fin quando non ci saranno novità. Mentre il Comune ha pubblicato un annuncio con la speranza che il padrone si faccia vivo.