Via le mascherine all’aperto a luglio. Niente più mascherina con l’estate. Abolizione totale a settembre. Virologi e medici si rincorrono nel pronosticare la scomparsa di quella benda bianca dalla bocca. Per la verità non sembra un gran problema per la maggior parte dei cittadini che sinora ha indossato la mascherina con molto giudizio. Nulla di paragonabile al coprifuoco o alle restrizioni. Ma il tema c’è, si rincorre nei talk, agita i virologi e viene inseguito anche dalla politica che vede la mascherina come un simbolo da tenere comunque o da mandare al più presto al macero. Si tratta invece di un presidio sanitario che sarà a breve meno necessario negli spazi aperti, ma che sarà ancora a lungo richiesto al chiuso.

Il tema non è detto che venga affrontato domani nella riunione della cabina di regia che dovrà decidere nuove aperture. Poiché non sarà l’ultima riunione prima della pausa estiva, è possibile che la cabina di regia rinvii il tema è nei protocolli di apertura di alcune attività continui a prenderne l’uso.