Troppi professori in quarantena, si riduce l’orario in presenza per i ragazzi della scuola media inferiore di primo grado di Pollena Trocchia. Le mamme annunciano proteste e aule vuote chiedendo di prolungare la dad. Il malcontento e’ montato nelle ultime ore, a seguito della comunicazione della dirigente dell’Ic ‘Donizetti’ di una nuova organizzazione oraria a partire da lunedì. Gli studenti di 13 classi su 16, dovrebbero tornare in aula, ad orario pero’ ridotto, dopo lo stop forzato di una settimana a seguito di due contagi. Uno era tra i professori ed uno tra i ragazzi. La scuola è chiusa lunedi’ scorso in via preventiva dal sindaco Carlo Esposito in attesa delle disposizioni dell’Asl. Poi la quarantena di tre classi e oltre una decina di docenti. Ma da lunedi’ le altre classi dovrebbero tornare in presenza con una carenza di organico. Dunque con una riduzione di orario didattico che passa dalle normali 30 ore a 20, fino al 21 maggio.

”La scuola non puo’ garantire la didattica in presenza fino ad allora – spiegano i genitori – sono troppi i professori coinvolti dalla quarantena, e non crediamo che sia corretta la riduzione del curricolo settimanale in quanto cio’ impoverisce la didattica gia’ duramente depauperata durante la pandemia. Inoltre la nuova organizzazione causerebbe disagio a molte famiglie che si troverebbero in difficolta’ per il nuovo orario”. I genitori chiedono quindi alla dirigente scolastica di ”venire incontro alle famiglie in un momento emergenziale e duro come questo”, annunciando, in caso contrario l’assenza fisica dei ragazzi nelle aule, ”ma a farli comunque collegare in dad poiche’ sarebbe l’unico modo per garantire la didattica agli studenti”.