Piazze sgomberate ieri sera dai carabinieri nel centro antico di Napoli allo scattare del coprifuoco: 93 complessivamente in città le persone (la maggior parte giovanissime) sanzionate per l’inosservanza delle norme anti-covid. Militari in azione, in particolare, in piazza San Giovanni Maggiore, Largo Banchi Nuovi, piazza Bellini e piazza San Domenico Maggiore dove sono scattate sanzioni per 54 giovani.

Durante le operazioni, i carabinieri hanno controllato un bar nei pressi di piazza Bellini. L’esercizio sembrava fosse chiuso ma gli schiamazzi al suo interno hanno attirato l’attenzione dei militari: 17 persone stavano consumando bevande al suo interno oltre l’orario consentito. Tutti sanzionati, anche il titolare che vedrà il suo locale chiuso per 5 giorni.

I carabinieri impegnati nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale volti al contrasto dell’illegalità diffusa, oltre alla verifica del rispetto delle norme anti-contagio. I motociclisti del Nucleo radiomobile di Napoli hanno effettuato un servizio mirato all’uso responsabile del casco nel Rione Sanità. 31 scooter sono stati controllati e di questi 17 sono stati sottoposti a fermo amministrativo mentre sette sono stati sequestrati. I militari hanno sanzionato – per il mancato uso del casco – 22 centauri. Tra i vari cittadini controllati anche cinque genitori che viaggiavano sullo scooter senza casco e con i propri figli a bordo senza dispositivo di protezione.