Mario Buono si è dimesso dal suo incarico. Si tratta del consigliere comunale arrestato nell’ambito del secondo filone dell’inchiesta sul voto di scambio. Presunto reato che avrebbe condizionato le elezioni amministrative di Torre del Greco nel 2018. Raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari eseguita dai carabinieri lo scorso 2 aprile, Buono fu eletto all’opposizione con la lista civica Forza Torre. Poi aveva manifestato la propria simpatia nei confronti della Lega. Prima di lasciare il progetto di approdare al partito di Salvini e passare in maggioranza a sostegno del sindaco della citta’ vesuviana Giovanni Palomba.

La decisione arriva a pochi giorni dall’udienza presso il tribunale del Riesame, alla quale dunque Buono si presentera’ da cittadino non piu’ impegnato in ruoli istituzionali.