Stop ai vaccini per gli under 60, anche se rientrano nella categorie prioritarie fissate fin qui dal Governo. Dunque priorità assoluta ai più fragili e agli anziani. È questa la strategia fissata dal nuovo piano del generale Figliuolo che ha emanato una circolare con le nuove linee guida da seguire. Esclusi per ora anche insegnanti, Forze dell’Ordine e impiegati di aziende sanitarie che non hanno ancora ricevuto la prima dose.

Per il vaccino si dovrà aspettare la relativa classe d’età, mentre chi ha ricevuto già la prima dose completerà regolarmente il proprio ciclo con la seconda. Una scelta forte e rivoluzionaria rispetto alla strategia fin qui adottata, ma i troppi morti che si continuano a registrare ogni giorno impongono un cambio di marcia. L’obiettivo del Governo è infatti quella di vaccinare entro aprile i più anziani.