”La nostra citta’ sta subendo negli ultimi anni, dal punto di vista dell’offerta dei servizi Asl, un lento ma ormai inesorabile degrado”. Lo ha detto il sindaco di Somma Vesuviana (Napoli), Salvatore Di Sarno, il quale ha annunciato di aver scritto una lettera al direttore dell’Asl Na3 sud, Gennaro Sosto. Una missiva per chiedere l’immediata attivazione del polo vaccinale ”e il non ridimensionamento dei servizi sul territorio”.

“Abbiamo avuto diversi incontri nel tempo con i vertici Asl – hanno scritto il sindaco e l’assessore alla Salute Ciro Cimmino – ma senza avere riscontri. Siamo molto rammaricati del fatto che alcuni servizi fondamentali per la nostra comunita’ non ci siano piu’. Non per ultimo, il servizio di esenzione ticket per reddito, per il quale i cittadini sommesi sono costretti a recarsi presso il presidio di Marigliano. C’e’ un solo dipendente di una ditta esterna che lavora per 23 ore settimanali, da solo e non puo’ fare CUP e Anagrafe, fogli di lavoro, chiusure specialistiche, esenzioni per patologie ed altro, e gestire i tanti concittadini che affollano la sede locale dell’Asl. Rappresentiamo una comunita’ di circa 36mila abitanti e abbiamo l’esigenza di ricevere le giuste attenzioni per il nostro territorio”.