I Carabinieri della stazione di Piano di Sorrento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Ad emetterla il gip di Torre Annunziata su richiesta quindi della Procura oplontina. Documenti nei confronti di due uomini, un 37enne di Piano di Sorrento e un 35enne di Boscoreale. Sono ritenuti entrambi gravemente indiziati del reato di concorso in incendio doloso aggravato. Le indagini hanno consentito di accertare che, per questioni connesse all’uso improprio di aree di parcheggio, uno degli indagati, residente in Piano di Sorrento, aveva pagato la somma di 200 euro all’altro indagato, residente a Boscoreale. Tutto per dare fuoco a due scooter lasciati in sosta presso gli stalli destinati allo stazionamento delle auto.

L’incendio risale al 21 agosto 2020. I militari hanno acquisito le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza pubblici e privati presenti nella zona. Grazie poi all’ascolto di testimoni sono individuati il mandante e l’autore materiale dell’azione criminale. Fu messa in atto allo scopo di prevaricare altre persone nell’utilizzo del parcheggio per le autovetture