I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del 10^ Reggimento “Campania” e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno svolto un servizio ad “alto impatto” nei comuni di Boscoreale e Torre Annunziata. Particolare attenzione rivolta nuovamente al “Piano Napoli” di villa Regina. Dopo gli ultimi eventi criminosi che hanno determinato l’avvio di una serie di servizi di prevenzione e repressione all’interno del rione popolare. Un 48enne arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo essere sottoposto a perquisizione personale e locale all’interno e nelle pertinenze della propria abitazione. Casa propria al limite territoriale tra Torre Annunziata e Boscoreale. Determinante, per il rinvenimento dello stupefacente, l’operato di “Gero”, il pastore tedesco addestrato per la ricerca della droga. Il cane ha segnalato dei contenitori, agganciati dall’indagato con delle calamite nel sottoscocca di un furgone utilizzato per il trasporto di materiale per la pesca.

All’interno, i carabinieri hanno rinvenuto panetti di “hashish” per un peso di circa 30 grammi. Nell’abitazione dell’uomo, anche materiale per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente. Per lui è scattato l’arresto e la traduzione agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Nel corso dell’intero servizio elevate 24 contravvenzioni al codice della strada, mentre 5 veicoli sono sequestrati e 4 patenti sono state ritirate. Sempre elevata l’attenzione verso la verifica sul rispetto delle norme anti-contagio. 23 persone sanzionate per l’inosservanza al divieto di spostamenti tra comuni diversi ovvero oltre l’orario consentito. I controlli sull’area proseguiranno senza sosta anche nei prossimi giorni.