Lo hanno chiamato “il flash mob della mutanda”. I negozianti di Chiaia hanno manifestato questa mattina in via Filangieri, una delle strade simbolo dello shopping napoletano, formando una catena umana con una particolarità. Tra una mano e l’altra i manifestanti reggevano una mutanda, capo d’abbigliamento intimo diventato ormai simbolo della protesta dei commercianti napoletani. Da diversi giorni infatti, molti negozi del centro cittadino stanno esponendo alle vetrine capi di abbigliamento intimo, la cui vendita è permessa anche in zona rossa.

“Non può essere una categoria merceologica a decidere del nostro futuro”, si legge in uno dei cartelli che i commercianti portano al collo. Mentre su altri si legge “Non possiamo più pagare fitti e utenze” e “Non siamo noi gli untori”. Il flash mob è organizzato da Federmoda Confcommercio Napoli: “Scendiamo in piazza e lo facciamo a modo nostro”, ha spiegato la presidente Roberta Bacarelli.