Incontri in videocollegamento per parlare di legalita’ e per poter combattere, anche cosi’, la dispersione scolastica. Ma anche controlli mirati. E’ cosi’ che i carabinieri del Comando provinciale di Napoli aiutano i ragazzi stando accanto agli insegnanti. Il contrasto al fenomeno della dispersione scolastica e’ da sempre al centro delle attivita’ dei Carabinieri. Il monitoraggio della frequenza scolastica riguarda anche il periodo trascorso in Dad a causa del fenomeno epidemiologico. Il Comando Provinciale di Napoli – in tutta la provincia – ha denunciato complessivamente 39 genitori i cui figli, tutti minori, sono stati assenti ingiustificati alle lezioni scolastiche fin qui avvenute.

Nell’area vesuviana

I dati sono cosi’ suddivisi: nell’area sud della Provincia – tra la citta’ di Torre Annunziata e i comuni limitrofi – 6 i genitori denunciati dai militari che hanno anche segnalato ai servizi sociali la posizione di altri 22 alunni sui quali bisognera’ effettuare ulteriori verifiche. A nord di Napoli, in particolare a Giugliano in Campania, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero 33 genitori in relazione a 19 figli minorenni.