La prevenzione come arma per salvaguardare gli incidenti sul lavoro, le malattie professionali e i 6.000 casi di Morti Bianche che si registrano ogni giorno sul territorio nazionale.

In occasione della Giornata Internazionale per la Sicurezza e la Salute  sul lavoro, al fine di garantire la tutela dei dipendenti nei luoghi di lavoro con misure specifiche e adeguate secondo le norme vigenti su tali eventi, all’appello corale non poteva mancare quello delle Guardie giurate particolari della Campania.

 

“Faremo sentire a tutti la nostra voce anche da Napoli -dichiara Giuseppe Alviti, leader  Federazione nazionale Lavoratori- E’ giunto il momento di intraprendere all’unisono una battaglia di civiltà. Una piaga sociale che colpisce non solo le famiglie ma un vero dramma sociale. Siamo nel 2021 ed è inaccettabile che ancora oggi si rischi di perdere la vita per svolgere il proprio lavoro. Vogliamo Zero morti e meno rischi, prima che sia troppo tardi-sostiene con forza- La nostra ormai è diventata una sfida affinché nessuno possa sentirsi escluso. Non è un traguardo impossibile, è l’unico davvero giusto e possibile”:

Una sorta di osservatorio privato, ma stavolta di “auto sorveglianza”, per monitorare la spina nel fianco di un fenomeno divenuto anch’ esso pandemico e le cui circostanze e modalità, non giustificano la perdita di nessuna vita umana.