I carabinieri delle stazioni di Cicciano e Roccarainola hanno arrestato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, M. G., 24enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Sono intervenuti per una lite. Il giovane stava discutendo animatamente con la madre e alcuni vicini, spaventati dalle urla della donna, hanno segnalato la cosa al 112. Il 24enne non ha gradito il coinvolgimento dei militari e ha prima puntato un coltello da cucina contro di loro e poi li ha aggrediti con calci e pugni.

Bloccato prima che la situazione potesse ulteriormente degenerare, il giovane è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. Il coltello è sotto sequestro. Ancora un’altra violenza senza motivo, ancora follia bella e buona contro le forze dell’ordine.