Un decreto di sequestro preventivo fino alla concorrenza di 280 mila euro notificato dalla Guardia di Finanza all’ex direttore dell’ufficio postale di Montesarchio. Il provvedimento firmato al termine delle indagini dei finanzieri dal Gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura. L’ex direttore è indagato con l’accusa di essersi impossessato di ingenti somme di denaro depositate su buoni fruttiferi e libretti postali intestati ai clienti.

Parte delle somme sottratte – secondo quanto emerso dalle indagini – erano successivamente trasferite dall’indagato su conti correnti intestati a familiari, attraverso versamenti frazionati. Sono in corso, in vari istituti di credito, le ricerche per individuare disponibilità bancarie e finanziarie che saranno sottoposte a sequestro, sino alla concorrenza dell’appropriazione indebita.