Si è svolta presso la sede comunale di via Provinciale Schiti, la formazione per 40 percettori del Reddito di Cittadinanza inseriti nel progetto “Scuole sicure” a Torre Annunziata. Il progetto ha quindi una durata di 12 mesi, e i beneficiari del RdC saranno suddivisi in due turnazioni di impiego della durata di 6 mesi ciascuna.  «L’attività progettuale – spiegano gli assessori Luigi Cirillo e Raffaele Pignataro – si propone di garantire presso gli istituti scolastici, in questo periodo di emergenza sanitaria, il rispetto delle regole alla base del distanziamento sociale, anche attraverso interventi di prima accoglienza, vigilanza e controllo. Oltre quindi che un supporto per la riqualificazione delle aree scolastiche, con interventi di piccola manutenzione degli spazi esterni ed interni.

Questo è solo il primo dei sei progetti che prevedono l’impiego complessivo di 140 percettori di Reddito di Cittadinanza. Tutti i percettori impiegati in “Scuole sicure” , che partirà nei prossimi giorni – concludono – saranno dotati di pettorina e dispositivi di protezione individuale». I responsabili del progetto sono il dirigente dell’Ambito Sociale N30, dott. Nicola Anaclerio, e il comandante della Polizia Locale, ten. Antonio Virno.