E’ deceduta la signora Anna Maria Ascolese di 50 anni, ferita a colpi di pistola dal marito carabiniere il 19 aprile scorso a Marino, vicino a Roma. Il militare, in servizio all’antidroga, dopo aver fatto fuoco contro la consorte si era tolto la vita. La donna, insegnante di una scuola elementare di Frattocchie era di Sarno come il marito Antonio Boccia. Operata in emergenza all’ospedale San Camillo e la prognosi era rimasta riservata fino a questa mattina quando si è spenta.

L’omicidio-suicidio si è purtroppo ora completato. I fatti a Marino, vicino a Roma, dove la coppia si era trasferita da Sarno per lavoro. Lui nella locale stazione dei carabinieri, lei in una scuola elementare della zona. Nella cittadina dell’agro-salernitano aveva lasciato tanti ricordi, tra cui proprio la lotta contro la violenza sulle donne. In molti aveva parlato del marito militare come di un uomo geloso, e forse proprio questo ha scatenato tutta questa follia.