I carabinieri della Compagnia di Caserta hanno denunciato un 61enne eritreo, senza fissa dimora. L’accusa è di aver danneggiato statue sacre installate in aree pubbliche nella frazione San Clemente del capoluogo. L’uomo è identificato grazie a delle immagini di video-sorveglianza, che lo hanno ripreso mentre decapitava la statua di Padre Pio. Ma e’ ritenuto responsabile anche di altri danneggiamenti di statue sacre avvenuti sempre a San Clemente negli ultimi mesi.

Il piu’ eclatante, che desto’ indignazione e preoccupazione tra i residenti della frazione di Caserta, avvenne il 28 dicembre scorso. Quando la statua di Gesu’ installata nella villetta comunale restò vandalizzata con il taglio di un dito e altri danni.