«La Campania è una regione tra le più rigorose d’Italia, ma una cosa è il rigore altro è la stupidità. Ho appena finito di parlare con il commissario Figliuolo al quale ho detto che una volta completati gli ultra ottantenni e i fragili noi non intendiamo procedere per fasce di età. Dedicheremo la struttura pubblica a curare i fragili e le persone anziane ma lavoreremo anche sui settori economici. Se decidiamo di andare avanti solo per fasce di età, quando avremo finito le fasce di età l’economia italiana sarà morta». Cosi il governatore della Campania Vincenzo De Luca a Benevento.

E ancora: “Dobbiamo superare lo scandalo che riguarda il letargo di Aifa”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che già più volte nei giorni scorsi ha caldeggiato una pronuncia dell’Aifa sul vaccino russo Sputnik. “Quando ho fatto il contratto per acquistare lo Sputnik – ha spiegato De Luca – ho dovuto ascoltare una serie di bestialità anche da parte di colleghi presidenti di Regione. Adesso tutti rilevano che non abbiamo i vaccini. Che stiamo aspettando per fare la verifica dello Sputnik? Un mese fa, quando abbiamo firmato il contratto, apriti cielo, adesso leggiamo che la Baviera, la regione più ricca della Germania, fa il contratto per Sputnik e che la Germania apre la trattativa per 20 milioni di dosi di Sputnik. E l’Italia dorme in piedi”.