Marco Eletti è sospettato per l’omicidio di del padre Paolo e del tentato omicidio della madre. Il 33enne fermato sarà interrogato per la convalida del fermo. Fino ad ora ha negato tutto. Paolo Eletti, 58 anni, lo hanno trovato morto sabato sera nella sua villetta di San Martino in Rio, una zona industriale poco distante da Reggio Emilia, con il cranio fracassato a martellate. Poco lontano, su un divano, la moglie Sabrina, di qualche anno più giovane, con i polsi tagliati, incosciente, ma viva. Una coppia conosciuta nella zona, con una vita molto ordinaria, lei lavorava come parrucchiera, lui aveva da poco perso il lavoro. Marco Eletti è uno scrittore con quattro libri thriller ed in passato fu anche concorrente de L’Eredità.

Intanto le sue dichiarazioni sono state ritenute contraddittorie e il principio d’incendio un tentativo per depistare le indagini, tanto da far emettere, domenica mattina, un provvedimento di fermo, pur in assenza di una confessione. Secondo i carabinieri e la pm il movente sarebbe da ricercare in una serie di questioni patrimoniali, relative a una porzione della casa. S’indaga, in particolare, anche su alcuni litigi.