Home Articoli in Evidenza Covid, positiva e sintomatica la sindaca di Sant’Antonio Abate: contagiato il figlioletto

Covid, positiva e sintomatica la sindaca di Sant’Antonio Abate: contagiato il figlioletto

“Poche ore fa mi son sottoposta ad un tampone molecolare e sono risultata positiva al Covid-19. Ho cominciato ad avvertire i primi sintomi influenzali durante questa notte, così al risveglio ho contattato immediatamente un infermiere privato con la volontà di sottopormi tempestivamente ad un’indagine molecolare. Il rammarico più grande avuto dalla lettura dei risultati è stato sapere che anche mio figlio piccolo Agostino sia risultato positivo al Coronavirus, fortunatamente con lievi sintomi riconducibili ad un leggero raffreddore”. L’annuncio è della sindaca di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale.

Sintomatica

“Nel corso di questo pomeriggio, mi si è verificata la sintomatologia più importante riconducibile al virus, quale febbre e forte tosse. Nonostante ciò, vorrei assicurare la cittadinanza sulla mia condizione fisica per ora stabile. Supportata dalle cure mediche previste dal protocollo alle quali mi sto attenendo. Di conseguenza, rispetterò l’isolamento domiciliare finché non sarò certificata come guarita. Ho cercato, in queste ultime ore, di avvertire della mia positività tutte le persone che hanno avuto contatti recenti con me presso il Comune e fuori sede. Al fine di terminare la procedura di ricostruzione dei contatti stretti e di far partire i conseguenti termini di quarantena fiduciaria per ciascuno di essi”.

Lavoro a distanza

Per il ruolo istituzionale che ricopro, mi riesce difficile risalire a tutti gli incontri non collegati al mio quotidiano servizio presso la Casa Comunale. Per cui invito chiunque abbia avuto contatti con me ad inviare un messaggio al mio numero personale o a quello dello “Sportello del Cittadino” qualora riferito ad un meeting lavorativo. Gli impegni pubblici fissati in calendario e ricadenti nel lasso di tempo in cui resterò in quarantena, sono spostati a data da destinarsi. Continuerò a sovrintendere l’attività amministrativa anche da casa. Con la speranza che la mia condizione fisica possa presto migliorare e restituirmi la forza di tenere convegni istituzionali almeno in video-call.

La comunità

“Cercherò, nei limiti del possibile, di mantenere costante il contatto con la comunità al fine di rispondere all’insorgenza di urgenti esigenze. Fortunatamente, durante questo periodo continuerò ad essere supportata dai miei colleghi di Giunta e di Consiglio Comunale, per cui vi rimando alla loro disponibilità qualora sentiate il bisogno di essere guidati in procedure comunali”.
Exit mobile version